BLUE STORMS A VALANGA NELLA PRIMA DI CAMPIONATO

Foto by Riccardo Zanzottera: Alessandro Robustellini (Nr. 21) in un bel placcaggio “aereo”

Alessandro Robustellini (Nr. 21) in un bel placcaggio “aereo”

Netta vittoria della squadra gorlese nella prima giornata del Campionato Nazionale a 9 giocatori contro gli Arona 65ers. Ma il lavoro da fare è ancora tanto.

Gorla Minore, 13 marzo 2012 – Ottimo esordio per i Blue Storms sul campo degli Arona 65ers nella prima giornata del Campionato CIF9 di football americano. Più che rotondo il risultato: 54 a 0, maturato con una gara decisa dove ha prevalso l’esperienza di gioco della squadra gorlese. Ma se il punteggio finale non dà adito a dubbi su chi fosse il più forte in campo, parecchio da dire ha avuto l’head coach dei Blue Storms a fine partita: Andrea Lualdi ha infatti a più riprese bacchettato i suoi, consapevole del grande lavoro che ancora resta da fare. Il gioco è apparso infatti ancora molto lento e macchinoso, soprattutto in attacco, e solo l’esperienza dei “senatori” della squadra ha permesso di regalare al pubblico presente comunque una bella partita.

Nel primo quarto sono ben 3 le segnature, tutte su corsa, ad opera di Daniele Cremonesi e due volte di Stefano Peron, a conferma che, anche quest’anno, gli avversari dei Blue Storms dovranno fare i conti con un running game di tutto rispetto. Nel secondo quarto, in  TD il presidente-giocatore dei Blue, Alessandro Di Lorenzo, poi imitato dal giovane QB Ivan Fonti e da Massimo Airoldi, con una bella ricezione su lancio di 23 yard.. Nei secondi due quarti di gioco, sul 40 a 0 e con la partita saldamente in mano ai Blue Storms  il coaching staff decide di mettere in campo tutti i giovani, qualcuno alla primissima esperienza. Molto buona e più concreta la prova della difesa (con 8 giocatori su 9 all’esordio!) che non ha davvero concesso niente ai giovani e ancora inesperti avversari. Da segnalare l’ottima prova di Luca Fiorin, il più giovane in campo con i suoi 17 anni, impegnato da Fabio Parma nel ruolo di cornerback. “E’ stata una prova perfettamente corale da parte dell’intera difesa, una buona prestazione da parte di tutti i giocatori e ne sono molto soddisfatto”, commenta coach Parma, Defense Coordinator dei Blue Storms. Si provano gli schemi di lancio, che qualche problemino avevano dato la scorsa stagione, ma nel terzo quarto i Blue Storms vanno in meta ancora su corsa, con Clarck Ndoka, imitato nell’ultima frazione di gioco da uno dei brillanti rookie di questa squadra, Massimo Tocci.

Nel complesso, soddisfazione, dunque, ma anche la certezza che domenica prossima, contro gli Skorpions Varese (primo “derby” di stagione!)  sarà tutta un’altra storia.

 

Per informazioni:

Ufficio Stampa
Barbara Allaria
press@bluestorms.it