NEL BLUE DIPINTO DI BLUE!

Blue Storms 2013I Blue Storms vincono il “derby” varesino contro gli amici-nemici Skorpions e guardano con ottimismo al proseguio del Campionato

Busto Arsizio, 12 marzo 2013 – L’atmosfera era quella classica di tutti i derby…tensione in campo e sorrisi tirati ma anche tanta concentrazione. I Blue Storms di coach Ganci sono arrivati sul campo di Vedano Olona consci di dover affrontare una partita chiave per il proseguio del Campionato: gli Skorpions sono gli avversari storici, quelli che nelle ultime stagioni non sono mai riusciti a sconfiggere e che nel Campionato 2012 sono riusciti ad arrivare fino alla fine. E’ vero, nel frattempo sono cambiate tante cose. La collaborazione e la nascita dei Vipers, la “rivoluzione” che ha cambiato faccia ad entrambe le compagini, l’incognita di roster completamente rinnovati…..tutto questo ha contribuito a scaldare l’atmosfera e ad aumentare le aspettative dei tanti tifosi che hanno voluto essere presenti.

E’ stata una bella partita, ricca di spunti tecnici interessanti e di puro agonismo, con entrambe le formazioni intenzionate ad uscire vincenti dal terreno di gioco.
Come in un film già visto, i Blue Storms concedono troppo nei primi due quarti di gioco, faticano ad entrare in partita e a contenere le giocate dei varesini, che vanno a segno per primi e sembrano in grado di dare battaglia fino alla fine.

Nella ripresa, però, Giovanni Ganci gioca le sue carte e parte la rimonta. La linea di attacco si fa via via più solida, concedendo larghi spazi ottimamente sfruttati sia dai runninback che dai ricevitori. Alla fine saranno 248 le yard totali conquistate dall’attacco e ben 4 i TD messi a segno (che sommati ai 53 della prima partita di Campionato portano il bottino bianco-blu a 89 e consacrano l’attacco dei Blue Storms tra i più prolifici di questo inizio stagione!).

Queste le parole di Coach Ganci a fine partita: “A metà terzo quarto gli Skorpions erano avanti 25-14, ma proprio nel momento peggiore dell’incontro i ragazzi hanno tirato fuori tutto quello che avevano per fermare il loro attacco e segnare tre touchdown consecutivi, che ci hanno permessi di uscire vittoriosi dall’ostico campo di Vedano Olona.
Così come contro gli Hammers, non ci siamo fatti scoraggiare dallo svantaggio e abbiamo giocato fino al fischio finale, ma dobbiamo migliorare molto perché non sempre le rimonte riescono!”.

Bene anche il reparto difensivo, soprattutto nella seconda parte dell’incontro, dove ha brillato il giovanissimo Christian Sottura: “Un atleta di neanche 17 anni, per giunta un po’ acciaccato, è stato il difensore che ha impedito agli Skorpions di chiudere un down all’inizio del 3° quarto di gioco, facendo terminare per la prima volta il loro drive con un punt; credo che prima di allora gli Skorpions avessero segnato ad ogni drive: è stato il momento dove la difesa ha ricominciato ad avere fiducia., la vera svolta della partita”,queste le parole di Fabio Parma, coach del reparto difensivo dei Blue Storms, insieme a Massimo D’Alessandra (“ex” di lusso degli Skorpions Varese e visibilmente commosso a fine partita) e Roberto Lorenzetti.

Nel complesso ha certamente pesato la differenza di roster tra le due squadre, con i Blue Storms per la prima volta della loro storia a poter contare su moltissimi cambi e su due di

stinte formazioni di attacco e difesa. Un applauso merita certamente tutto il coaching staff bustocco, capace di plasmare una squadra che appare sempre più convinta della propria forza e che si vede crescere di settimana in settimana sia nei numeri che nell’entusiasmo, ma anche la dirigenza che ha creduto in un progetto “allargato” e adesso guarda con convinzione al futuro.

Nessuno vuole tuttavia lasciarsi andare all’entusiasmo: c’è molto lavoro da fare e tutti ne sono pienamente consapevoli. “Adesso abbiamo davanti una settimana di riposo per recuperare gli acciaccati e allenarci ancora più duramente per migliorare soprattutto tecnicamente”, conferma Giovanni Ganci, che sa bene quanto lungo ed insidioso possa essere un campionato come il Cif9.

I marcatori per i Blue Storms:

Marco Rolando (pass)
Umberto Maj (corsa)
(+ 2 punti Nicolò Zanforlin)
Davide Zulian (kick off return)
(+ 2 punti Andrea Terramocci)
Nicolò Zanforlin (quarterback sneak)
Alessandro Di Lorenzo (+ 2 punti pass di Nicolò Zanforlin a Marco Ferrari)

Risultato finale: Blue Storms 36 – Skorpions 25

Foto: Gianluca Capedri

Per informazioni:
Ufficio Stampa
Barbara Allaria

Meritevole

I quattro di linea di attacco, perchè tranne un solo drive, hanno aperto autostrade a chiunque e permesso al qb di avere il tempo necessario per lanciare.

Share Now

Related Post