BICCHIERE MEZZO PIENO PER I BLUE STORMS

Tempeste-Sirene vs LobsterCAMPIONATI FLAG JUNIOR E CIFAF: BICCHIERE MEZZO PIENO PER I BLUE STORMS

Le Tempeste-Sirene cadono sconfitte nella seconda di Campionato, i Blue Kids festeggiano a metà

Busto Arsizio, 14 maggio 2013 – Domenica impegnativa quella appena passata per lo staff tecnico e dirigenziale dei Blue Storms, impegnati in una vera e propria maratona sul campo di casa, finalmente baciato da un bellissimo sole.
Tanti, tantissimi gli spettatori presenti sulle tribune, complici la giornata di festa, il bel tempo e….l’aria di sport & solidarietà che si respirava.

Nel corso della mattinata, sono stati i giovani atleti del Flag Football ad animare il tifo, con ben 6 match validi per il Campionato Italiano Flag Junior.
I Blue Kids Under 15 hanno affrontato in prima battuta il G-Team di Gallarate, in una sorta di derby che ha messo in luce la differenza di gioco ed esperienza della squadra guidata da coach Vincenzo Lana. I Blue Storms hanno letteralmente dominato nel primo tempo, mettendo al sicuro il risultato, per poi controllare la partita e testare i nuovi schemi di gioco. Il risultato parla chiaro: 30 a 12 per i bustocchi, con mete di Nicolò Fonti, Marco Zanini e Stefano Bianchi.
Diverso il tenore della seconda partita, disputata dai Blue Kids contro i più forti ed esperti Rhinos Milano (tanti gli atleti che hanno vestito la maglia azzurra a roster ). I troppi errori commessi nel primo tempo, con tante palle perse, hanno pregiudicato la partita, sulla quale ha pesato anche il caldo e la stanchezza. I Blue Storms restano a 0 e i Rhinos portano a casa la vittoria segnando 27 punti. Regular Season terminata, dunque, con il secondo posto del girone per i Blue Kids, che accedono direttamente alla fase finale (prevista per il 9 Giugno).

Nel pomeriggio, grande festa per il ritorno in campo della vera novità della stagione, ossia le “gladiatrici” del football in rosa. Tempeste & Sirene hanno accolto in casa le Lobster Pescara, al loro esordio nel Campionato CIFAF, il tutto all’insegna della solidarietà a favore dell’Associazione E.vA – Emergenza contro la Violenza.
La partita è finita 24 a 12 a favore delle pescaresi ma diversi sono stati i segnali positivi: “Rispetto alla prima giornata di Campionato, dove le ragazze hanno pagato l’emozione dell’esordio, la nostra difesa è riuscita a contenere l’attacco delle Lobster, mostrando compattezza e buona tecnica. Purtroppo l’attacco manca ancora di continuità, troppo lenta l’esecuzione degli schemi e contro una difesa tanto forte e “pesante” fisicamente come quella delle pescaresi non c’è stato nulla da fare”, queste le parole di coach Alessandro Di Lorenzo a fine partita.

Sull’esito dell’incontro hanno pesato le due safety consecutive subite dall’attacco all’inizio del primo tempo, che hanno costretto la difesa agli straordinari, pagati poi cari in termini di dispendio di energie. 11 a 0 a metà tempo, le Tempeste-Sirene riescono nella ripresa a mettere a segno un bellissimo TD con la giovane Erica Nicola, autrice di una corsa a tutto campo che ha fatto letteralmente saltare la tribuna! Le Lobster rispondono nel drive successivo violando per la terza volta l’end zone bianco-blu. Erica Nicola non molla e segna di nuovo dopo un’altra bellissima corsa. Il resto è storia….e la partita finisce sul 24 a 12.

In questa seconda partita, dunque, ancora una sconfitta per le Tempeste-Sirene, ma qualcosa comincia a muoversi: le ragazze hanno corso, lanciato, chiuso i down e segnato…“ma non è sufficiente”, conclude coach Di Lorenzo. “Se vogliamo vincere dobbiamo migliorare il gioco d’attacco e consentire alla difesa di tirare il fiato”. Una preziosa lezione di cui fare tesoro per il prosieguo del Campionato. Prossimo appuntamento a calendario: 9/5 a Pescara: Tempeste e Sirene vs BlackMarines (Ferrara/Lazio).

Foto by Fabio Oriani

Per informazioni:
Ufficio Stampa
Barbara Allaria