UNDER 19: ESORDIO OLTRE LE ASPETTATIVE

U19I Blue Storms perdono contro i Daemons a Cernusco sul Naviglio per 7 a 2 ma la squadra c’è!

Busto Arsizio, 07 ottobre 2013 – Battaglia doveva essere e battaglia è stata! La prima giornata del Campionato Under 19, giocata sotto una pioggia battente contro i favoriti del girone E, i Damons Martesana, si è chiusa per i Blue Storms con una sconfitta di misura, che certamente nessuno si aspettava alla vigilia. Sette a 2 il risultato finale, che premia l’organizzazione e i “numeri” dei demoni milanesi, ma che rispecchia un equilibrio in campo che il coaching staff bustocco non si aspettava.

“La partita è stata emozionante, al di sopra dei pronostici che ci davano perdenti con uno scarto di almeno 30 punti” , il commento di coach Di Lorenzo a fine partita, cui fa eco quello di coach Boschi: “Prestazione decisamente oltre le aspettative!”.
Ad impedire il risultato pieno certamente la minore esperienza di gioco di parte della squadra, ma anche i troppi errori commessi: falli ingenui ma pagati a carissimo prezzo, con perdita di terreno proprio quando si era ad un passo dalla end zone!

Al di là di alcune importanti individualità (Christian Sottura e Marco Gangi su tutti), tecnici e dirigenti dei Blue Storms non possono che essere soddisfatti di un gruppo che sta crescendo di settimana in settimana: grinta, determinazione, spirito di sacrificio..sono queste le doti messe in campo da tutti i giocatori indistintamente e che hanno fatto piovere sulla squadra tanti complimenti, anche e soprattutto dai coach della squadra avversaria.
“Peccato per l’infortunio di Andrea Cozzi, uscito subito nel primo quarto, ma devo fare i complimenti ai ragazzi della linea che sono rimasti praticamente senza cambi e hanno dovuto lavorare duro tutto il tempo, Di Giorgio, Sanaldi e De Maio, continua Di Lorenzo.
In effetti, dopo un inizio incerto minato dai troppi errori di fuori gioco, la linea ha cominciato a tenere e ad aprire varchi per il gioco di corsa. Il terzo quarto è stato quasi interamente ad appannaggio dei Blue Storms, che hanno mantenuto in gioco il proprio attacco e hanno mancato il TD per un soffio. Andrea Fimiani in regia è stato molto disciplinato e forse fin troppo coraggioso, non si è mai risparmiato e ha saputo guidare la squadra al meglio anche nei momenti di difficoltà”.

Menzione per Marco Garzonio che a fine partita ha preso il posto in regia di un ormai esausto Fimiani, e con freddezza ha tenuto il campo.
“Oltre alle individualità di cui abbiamo parlato prima, ho apprezzato molto la determinazione di tutti quelli che sono scesi in campo. Da correggere alcuni errori personali (soprattutto sui placcaggi) ma nel complesso sono più che soddisfatto”, chiude coach Boschi.

Ora si guarda avanti: la prossima settimana si giocherà in casa, esordio contro il G-Team di Gallarate sul nuovo campo di Magnago che, di giorno in giorno e grazie all’aiuto della Polisportiva di Magnago, sta diventando la “casa” dei Blue Storms, una sede finalmente all’altezza di una società in forte crescita.

Per informazioni
Ufficio Stampa
Barbara Allaria