BLUE STORMS ANCORA BATTUTI, MA CHE SQUADRA!

Save a prayer!La squadra bustocca incappa nella terza sconfitta di stagione ma ancora una volta
perde di misura dopo aver combattuto a lungo in una partita tenuta in perfetto equilibrio fino alla fine.

Busto Arsizio, 4 novembre 2013 – Punteggio e classifica parlano chiaro: ai Blue Storms serve un miracolo per restare in corsa per i play off. La squadra Under 19, infatti, ha subito ieri la terza sconfitta di stagione (la prima in casa) contro i leader del girone, i Daemons Martesana, squadra ostica che già aveva battuto i Blue Storms nella partita di andata per 7 a 2. Anche questa volta, però, il campo ha dato un responso del tutto diverso rispetto ai freddi numeri: i ragazzi di coach Di Lorenzo hanno venduto cara la pelle, cedendo ai Daemons solo nel finale dopo aver tenuto il risultato in bilico per tutta la partita. 14 a 7 il risultato, un solo TD di scarto quindi….che la dice lunga sulla difficoltà di un incontro pregiudicato dalla mancanza di un turnover adeguato nelle fila bianco-blu.

A farla da padrone, fino a metà partita, sono state le difese: 0 a 0 il risultato fino alla fine del secondo tempo, quando i Daemons sono riusciti ad entrare in end zone, fallendo però il punto addizionale. Si va negli spogliatoi sul 6 a 0 per la squadra ospite, ma al rientro un intercetto di Christian Sottura riportato direttamente in meta consente ai Blue Storms, forti dell’extra point andato a segno, di portarsi in vantaggio.
Sette a 6, dunque e anche l’attacco bustocco sembra finalmente aver trovato una chiave di lettura all’incontro. Ma si fa fatica…tanta fatica…..e i Daemons non mollano!
Nell’ultimo quarto, meta e trasformazione per la squadra di Martesana, che mantiene a lungo il possesso palla e chiude l’incontro.

Lucida l’analisi di Fabio Parma, defensive coordinator bianco-blu: “Per la terza volta quest’anno si perde una partita che rimane in bilico fino alla fine, con distacchi minimi che non superano un possesso di palla; quindi, complessivamente, una conferma delle qualità del nostro Team, che si dimostra ostico per tutte le concorrenti del girone. D’altro canto, il non essere riusciti ad ottenere un risultato positivo in queste tre importanti partite denota un limite di equilibrio della squadra, che impedisce di conseguire la giusta inerzia nei momenti cruciali. Il reparto difensivo ha sostenuto il peso di buona parte della gara, ha retto in sostanza bene con pochi passaggi a vuoto, realizzando anche i 6 punti con l’intercetto di Sottura ritornato in TD.
Complimenti, dunque, a tutti i ragazzi per l’intensità e lo spirito di sacrificio;
qualche lacuna tecnica dovuta alla ovvia limitata formazione dei ragazzi ed esaltata dalla difficoltà di interpretare un doppio ruolo, ma nel complesso una gara della quale andare fieri.
Menzione d’onore per il giovane Alessandro Finotti”.

Dello stesso parere anche Alessandro Di Lorenzo, head coach dei Blue Storms: “Nel complesso, visto l’avversario, la prestazione è stata buona: i ragazzi ci hanno messo tanto cuore. Questa volta gli errori sono stati pochi e quelli che ci sono stati sono da efinirsi normali in una partita del genere, pochissimi falli e una sola palla persa. L’avversario era difficile, ma i ragazzi hanno saputo tenergli testa e moralmente si sono riscattati rispetto all’incontro contro Varese. Mi spiace per l’attacco, che non è riuscito a ingranare come si deve: rispetto alla difesa, in questa partita è stato meno efficace. Ad onor del vero bisogna dire che anche il reparto difensivo dei Damons è molto forte e che i nostri praticamente non hanno mai cambi. Quindi è difficile sistemarsi, prendere fiato e apportare correzioni.
In attacco abbiamo subito tanto la loro pressione e non abbiamo mai potuto esprimere il nostro gioco”.

Chiudiamo con il commento, che suona più come un grido di battaglia, del Direttore Sportivo bustocco, Silvio Garzonio: “È mancato solo il risultato. Premiamo una prestazione al pari della prima in classifica. Teniamo alta la tensione, concentrati sulle due prossime partite!”.

Se si vuole continuare a sognare, d’ora in avanti per i Blue Storms è vietato sbagliare, a cominciare dal prossimo weekend, quando ci sarà il derby di ritorno contro il G-Team di Gallarate, fanalino di coda del girone ma avversario da affrontare con rispetto e concentrazione.

Per informazioni:
Ufficio Stampa
Barbara Allaria
press@bluestorms.it