BLUE STORMS vs. FROGS: 28 a 26!

Blue Storms Vs Frogs - Nicolò Zanforlin

Blue Storms Vs Frogs – Nicolò Zanforlin

Busto Arsizio, 10 marzo 2014 – Una splendida giornata di sole, campo tirato a lucido, tribune piene, un avversario blasonato e capace di risvegliare antiche passioni: la cornice perfetta per iniziare l’avventura della Seconda Divisione…se poi la giornata si chiude con una vittoria, allora si fa quasi fatica a credere che questa domenica sia stata reale!
Quella vissuta ieri è stata una giornata indimenticabile per i Blue Storms: in campo dubbi e speranze, una squadra nuova di zecca e playbook da testare. Di fronte l’Avversario…i Frogs. La partenza è difficile: le “rane” mettono subito in difficoltà la difesa bustocca, che sembra incapace di fermare le corse dei runningback avversari, che vanno subito a segno ma senza trasformare. Blue Storms 0 – Frogs 6. Il raddoppio arriva dopo meno di 10 minuti e questa volta i Frogs riescono ad aggiungere 2 punti allo score. 0-14. Inizia il secondo quarto di gioco, l’attacco dei Blue Storms comincia a macinare yard e, finalmente, con uno splendido lancio del QB Nicolò Zanforlin, i bianco-blu vanno in touchdown con Giorgio Fonti: il giocatore di maggiore esperienza in campo, con i suoi 47 anni che la dicono lunga sulla sua carriera (in campo, per la prima volta insieme a suo figlio!). L’extra point va a segno e i Blue Storms accorciano le distanze. Neanche il tempo di gioire che i Frogs allungano di nuovo con una corsa di ben 30 yard: Blue Storms 7 – Frogs 20. Non siamo nemmeno alla fine del secondo quarto di gioco e le emozioni continuano…Questa volta tocca ai Blue Storms, che con una fantastica corsa di circa 40 yard di Lorenzo Facino, dopo aver ricevuto il pallone, arrivano direttamente in touchdown.. I ragazzi di coach Ganci trasformano ancora e il risultato passa sul 14-20.

2014_BLU-FROE qui la giornata si rovina: un brutto infortunio al QB titolare dei Frogs ferma il gioco, che riprenderà solo 40 minuti dopo. Il sole sparisce, in campo si accendono le luci e comincia il terzo quarto di gioco. La lunga pausa ha portato i suoi frutti: Coach Ganci e Coach Lo Presti paiono aver trovato il bandolo della matassa e gli aggiustamenti apportati sia in attacco che in difesa consentono ai Blue Storms di rimontare. E’ il QB bustocco, Nicolò Zanforlin (senza dubbio l’uomo-partita di questo derby) a siglare con una corsa il terzo TD di giornata. La trasformazione non va a segno e il punteggio si ferma sul 20 a 20. Sei minuti dopo, i Frogs allungano ancora e lo fanno, di nuovo, con una bella corsa. Ma niente extra point e il gioco riprende. Mancano pochissimi minuti, nessuna delle due squadre intende mollare, ma saranno i padroni di casa a spuntarla con un altro bel TD pass di Zanforlin su Facino e una trasformazione alla mano da 2 punti. 28 a 26 e la partita si chiude qui.

Gioia incontenibile mista a incredulità in campo: “Abbiamo battuto i Frogs”, ripete come un mantra il DS Silvio Garzonio e, in effetti, in campo a Magnago c’è profumo di vera impresa. Felice l’Head Coach Giovanni Ganci, …”ogni oltre possibile immaginazione”, come sottolinea in un tweet poche ore dopo. Il lavoro da fare resta tanto: troppi falli a condizionare il gioco (soprattutto in difesa), tanti gli errori commessi in tutti i reparti. La Seconda Divisione è lunga e difficile e non si può certo dormire sugli allori. Ma partire così regala la giusta carica per continuare a lavorare. Settimana prossima, secondo derby di stagione, contro gli Skorpions, squadra che i Blue Storms conoscono molto bene, anch’essa matricola in questo campionato. Saranno scintille e, speriamo, ancora emozioni.
Per finire, un augurio di pronta ripresa ai due QB dei Frogs, entrambi purtroppo infortunatisi seriamente ieri pomeriggio.

Foto by: Emiliano Magugliani e Fabio Oriani

Per informazioni:
Ufficio Stampa
Barbara Allaria
press@bluestorms.it