BLUE STORMS: BISOGNA REAGIRE!

Frogs vs Blue Storms La pesante sconfitta contro i Frogs Legnano costringe i Blue Storms ad un deciso esame di coscienza.
Busto Arsizio, 29 aprile 2014 – La pausa ha fatto decisamente male ai Blue Storms che, dopo quasi 3 settimane di riposo, sono tornati in campo a Legnano, nel derby contro i Frogs, privi di qualunque determinazione. In campo c’è stata una squadra sola e, purtroppo, non aveva i colori bianco-blu.
Amare le parole di coach Ganci a fine partita: “Non possiamo nasconderci dietro un dito, quella contro i Frogs è stata una brutta sconfitta, figlia di poca determinazione e poca presenza agli allenamenti. Una partita del genere deve assolutamente darci la carica per ripartire e tornare ad essere la squadra che ha battuto i legnanesi all’andata e costretto ai supplementari i Daemons.
Nonostante il risultato qualche nota positiva è arrivata da parte di chi ha risposto bene al cambio di ruolo e dai tanti giovani che hanno giocato; sono convinto che ci sarà una grande risposta per il prosieguo del campionato”.

Il risultato (42 a 0) la dice lunga sia sulla prestazione dell’attacco che su quella della difesa. “Mi assumo ogni responsabilità per la brutta prestazione del reparto difensivo. Ho dato per scontato l’ABC del football ma per una squadra giovane come questa è stato un errore. Abbiamo mancanze tecniche e di mentalità. Se per le prime occorre rimboccarsi le maniche e lavorare, per le seconde si possono imparare migliorando l’attitudine alle partite. In questo, i quasi 30 giorni di pausa, non ci hanno certo aiutato”, questo il commento di Riccardo “Acido” Lo Presti, defensive coordinator dei Blue Storms. “Stiamo cercando di creare un gruppo, soprattutto in previsione della prossima stagione e io confido nel fatto di poter concludere il girone di ritorno con grande dignità e in crescita”.

Sul campo di Legnano ha vinto chi ci ha creduto di più: inferiori numericamente, le “rane” non hanno mai mollato, decise a riscattare la sconfitta all’ultimo minuto contro i Blue Storms nel girone di andata e la posizione in classifica che li vedeva relegati all’ultimo posto. La determinazione dei Frogs si è scontrata con l’arrendevolezza dei bustocchi, incapaci di trovare il bandolo della matassa e di reagire.
Sul fronte dell’attacco, per la seconda volta in questa stagione rimasto a secco di punti, le note dolenti di un reparto che non è praticamente mai riuscito a far avanzare la palla. Sotto di 20 a 0 a metà tempo, nella ripresa non c’è stata la solita reazione d’orgoglio che aveva consentito nelle ultime partite del girone di andata di chiudere in pareggio o vicinissimi agli avversari.

Tanti, dunque, gli spunti su cui riflettere. “Giochi come ti alleni…”, commenta Silvio Garzonio, DT del team bustocco. “In campo c’era poca grinta, poca cattiveria e in questo sport un atteggiamento del genere non porta da nessuna parte”.

Si torna al lavoro, dunque: sabato sera (3 maggio) i Blue Storms affronteranno in casa gli Skorpions Varese, squadra più che in salute e reduce da una bella vittoria contro la capolista del girone, i Daemons Martesana. Sfida tutt’altro che facile, dunque. Ma nel football, si sa, mai dare nulla per scontato!

Foto by Giorgio Sivocci

Per informazioni:
UFFICIO STAMPA
Barbara Allaria