A BIENATE IL CIELO E’ SEMPRE PIU’ BLUE!

I Blue Storms sbarrano le porte di casa e si aggiudicano anche il derby di ritorno contro i Frogs Legano 

Busto Arsizio, 9 maggio 2016Cinque a zero. Basterebbe questo punteggio per spiegare tante cose: la solidità di un gruppo che è cresciuto molto, la determinazione di una squadra che ha “alzato l’asticella” e punta a traguardi ambiziosi, l’attenzione di un coaching staff che non intende abbassare la guardia e la voglia di rispondere sul campo a chi ancora nutre dei dubbi sui sogni di questi ragazzi.
Basterebbe questo punteggio, ma poi c’è il 34 a 14 segnato sul tabellone, e allora la partita va raccontata, a partire dall’atmosfera che l’ha preceduta e permeata fino al fischio finale.

La sfida era di quelle sentite, tra due squadre che si contendevano il primo posto del girone, su un campo diventato “casa” dei Blue Storms ma che è stato la “fortezza” dei Frogs per tanti anni, il “Michelizzi”di Bienate. Moltissimi i giovani di talento in campo da entrambe le parti, sulle sideline coach di spessore, con tanta esperienza alle spalle, spalti gremiti e la “chicca” della diretta streaming su IFL Magazine TV, la prima volta per il Campionato di Seconda Divisione. Roba da far tremare le gambe, se non fosse che qui parliamo di football americano e la tremarella ce l’hanno solo mamme e fidanzate in tribuna!

I Frogs partono in attacco, con un lungo drive che conferma subito le ambizioni delle rane e la validità di un gioco aereo che, fino ad ora, ha consentito ai legnanesi di portarsi a casa 3 vittorie sulle 4 partite disputate. Ma non è più una novità per i Blue Storms, che ormai conoscono bene i punti di forza dell’avversario e la difesa fa buona guardia, riuscendo ad annullare il primo tentativo dei Frogs di portarsi in endzone.
Scende in campo l’attacco di casa e in pochi minuti, grazie ad una spettacolare corsa di 52 yard del QB Andrea Fimiani, i padroni di casa si portano in vantaggio, arrotondato dalla trasformazione su calcio di Marco Gangi, che sarà uno dei grandi protagonisti di questa partita. Sette a zero e finisce il primo quarto di gioco. La reazione dei Frogs non tarda ad arrivare e su due precisi lanci del giovane QB Jordi Baidal Macia su Alessandro Lupo, poi trasformati dallo stesso Lupo, i Frogs passano in vantaggio:
7-14.
La difesa dei Blue Storms sale in cattedra, mette pressione e conquista una safety con un sack sul QB da parte di Francesco Martignoni per il 9 a 14, che regala la palla al proprio attacco. I Blue Storms avanzano veloci, sia di corsa che per vie aeree e, a ridosso della goal line, un’inedita azione di QB sneak ad opera di Gabriele Tranchina, il quarteback che non ti aspetti, riporta in vantaggio i padroni di casa: 15 a 14. Il tempo corre, ma non finisce qui, perché i Blue Storms hanno fame di punti, e riescono nuovamente ad andare in meta grazie ad un lancio preciso di Fimiani su Marco Gangi, coppia che si conosce alla perfezione sin dai tempi dei campionati Flag giovanili e che non tradisce nemmeno questa volta. La trasformazione non riesce e si va all’Half Time sul 21 a 14 e la sensazione di avere la partita saldamente in mano.

Il match riprende ma la musica non cambia: i Blue Storms vanno ancora a segno con un’altra bellissima azione personale di Andrea Fimiani, incontenibile per tutta la partita, e Gangi non sbaglia la trasformazione: 28 a 14, punteggio che chiude il terzo quarto di gioco. La difesa non concede più niente agli avversari, bloccando ogni tentativo di reazione e spezzando gioco e fiato ai Frogs. Baidal viene intercettato due volte, prima dal un ottimo Christian Sottura (altro talento cristallino del vivaio bianco-blu e vera spina nel fianco per l’attacco legnanese) e poi da Giuseppe Pisoni, e sackato altrettante volte dagli aggressivi linebacker bustocchi e quando la palla torna in mano all’attacco dei Blue, le residue speranze delle rane di riaprire la partita si spengono sull’ennesimo touchdown dei bustocchi, questa volta ad opera di Andrea Posté, runningback di razza e autore anch’egli di un’ottima partita. La trasformazione da due punti non riesce, così come non era riuscito qualche minuto prima un tentativo di field goal che avrebbe reso il punteggio ancora più rotondo. Finisce 34 a 14, risultato che sancisce il primo posto nel Girone A e fa bene al morale di tutta la squadra.

Sono molto contento della vittoria di sabato”, commenta Giovanni Ganci, Head Coach dei Blue Storms, “perchè i ragazzi hanno reagito bene nel momento in cui eravamo sotto nel punteggio. Nessun nervosismo, individuazione e sistemazione dei problemi evidenziati per prendere il controllo dell’incontro. Il lavoro di Coach Sivocci e Coach Lo Presti (senza dimenticare i loro assistenti) è stato incredibile in sideline ed è il frutto dell’impegno di questi ultimi mesi in cui i tre allenamenti a settimana stanno portando i frutti sperati.”

“Partita inizialmente difficile per la difesa grazie ad alcune buone individualità degli avversari, come il QB e i WR, che hanno creato un po’ di confusione sulle coperture. Con degli aggiustamenti, però, siamo riusciti a neutralizzarli, tanto da limitare le segnature a soli 2 touchdown ed a dimezzare le yard subite rispetto alla partita di andata, delle quali solo 13 su corsa. Continuiamo a lavorare per raggiungere il massimo”, queste invece le parole di Riccardo “Acido” Lo Presti, carismatico Defensive Coordinator dei Blue Storms.

Soddisfatto anche Giorgio Sivocci, coordinatore del reparto offensivo bustocco: “Sono naturalmente molto contento del risultato, ma so che possiamo migliorare ancora, soprattutto nel gioco di corsa”.

Domenica prossima sarà la volta degli Skorpions, usciti sconfitti dalla sfida contro gli Hammers per 20 a 19 e, dunque, costretti a vincere per continuare a sperare nei playoff. Sarà ancora derby, dunque, e ci sarà da stringere i denti…ma la squadra è pronta a dare battaglia a chiunque provi a sbarrarle in passo verso la “perfect season”.

I marcatori:

  • Primo quarto di gioco:
    • 7-0 A. BS – A.Fimiani (corsa) + 1 conversione M. Gangi
  • Secondo quarto di gioco:
    • 7-7 Frogs – A.Lupo (TD pass) + 1 conversione  A.Lupo
    • 7-14 Frogs -A.Lupo (TD pass) +1 conversione A.Lupo
    • 9-14 BS – Safety F.Martignoni
    • 15-14 BS – G. Tranchina (QB sneak)
    • 21-14 – BS – M. Gangi (pass)
  • Terzo quarto di gioco:
    • 28-14 BS – A.Fimiani (corsa) + 1 conversione M.Gangi
  • Quarto quarto di gioco:
    • 34-14 BS – A. Posté (corsa)

Per informazioni
Ufficio Stampa
Barbara Allaria
press@bluestorms.it

Gabriele Tranchina Marco Gangi

 

 

 

 

 

 

 

Foto by Giorgia Villanova

Share Now

Related Post