La favola finisce a Bologna

Blue Storms battuti dai Warriors per 26 a 3 nella semifinale del Campionato di Seconda Divisione.

Busto Arsizio, 25 giugno 2018 – Ci sono voluti un paio di giorni per digerire questa prima e unica, ma fatale sconfitta, che condanna i Blue Storms ad abbandonare il Campionato di Seconda Divisione dopo una stagione assolutamente perfetta e proprio quando il traguardo pareva vicino.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

I Warriors Bologna hanno meritato la vittoria, faticando per la verità non poco e per la prima volta nella loro stagione, contro una difesa fisica e molto ben preparata come quella bustocca. Ma l’attacco dei Blue Storms si è schiantato contro il ‘muro’ difensivo dei bolognesi, senza mai riuscire ad essere incisivo e per vincere, nel football americano, occorre che la squadra abbia un gioco efficace in tutti i reparti. C’è rimpianto tra giocatori e coaching staff, perché la speranza di arrivare fino a Parma, all’agognato Silver Bowl, la finalissima di Seconda Divisione, quest’anno era più che viva che mai, dopo la bellissima perfect season. Ma qualche campanello d’allarme c’era già stato…inutile negarlo. Che il reparto offensivo fosse, per la prima volta in diversi anni, un po’ in difficoltà lo si era visto nelle vittorie ottenute con punteggi modesti, malgrado un running game come pochi altri in Italia.  Resta la soddisfazione per la posizione nel ranking nazionale: da 4 anni i Blue Storms non mollano la testa della classifica e in Lombardia sono la quarta squadra, dopo Seamen, Rhinos e Lions, tutte e tre però di Prima Divisione. Un successo costruito con calma ed oculatezza, a cui manca solo la ciliegina sulla torta.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Queste le parole dell’HC, Riccardo Lo Presti: “Ci siamo ancora una volta confermati nell’élite del football della nostra categoria e questo è importante. Perdere contro una formazione come quella dei Warriors ci sta, e l’ottima prestazione della difesa ha dimostrato che i Blue Storms si meritano la posizione che ricoprono nel ranking. Purtroppo il nostro attacco non è stato invece all’altezza e di questo mi assumo ogni responsabilità, in quanto Head Coach di questa squadra. I bolognesi hanno un ottimo roster e un ottimo coaching staff e credo che a Parma vedremo una bellissima partita, perché la sfida contro i Pretoriani è tutt’altro che scontata. Ci tengo a ringraziare tutto il mio staff per il grande lavoro svolto, che è comunque senz’altro soddisfacente, perché nonostante i diversi infortuni che hanno un po’ funestato la nostra preparazione, siamo riusciti ancora una volta a centrare un risultato importante e che dà lustro alla nostra società e anche alla nostra Città”.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tempo di bilanci anche per Fabio Parma, Presidente dei Blue Storms, che commenta così questo finale di stagione: “Sabato sera abbiamo incontrato una squadra sicuramente ben attrezzata per proporsi quale vincente di questo Campionato e che ha giocato una partita molto ordinata e concreta; abbiamo solo il rammarico di non essere riusciti ad esprimere completamente le nostre potenzialità, cosa che avrebbe reso più combattuta la gara.
La nostra delusione deriva quindi dal livello qualitativo che ci siamo posti e che prevede sempre l’obiettivo di eccellere; uscire alle Semifinali per mano di un Team che appartiene all’élite del football italiano significa aver affrontato da protagonisti questo ennesimo Campionato; ma questo non ci basta ed ora analizzeremo quali migliorie dovremo porre in atto.
In 5 anni di presenza in Seconda Divisione abbiamo definito quale alto standard    abbiano i Blue Storms: 33 gare vinte e solo 14 perse (di cui solo 4 nelle ultime 3 stagioni), imbattuti in casa da 18 incontri, per 4 volte di seguito ai Play Off, 2 Semifinali.
La mia determinazione e, credo, quella di tutti i componenti della Famiglia Blue Storms è quella di continuare e migliorare questo percorso pieno di affermazioni
.”

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Adesso un po’ di riposo, ma poi ci sarà ancora un po’ di rosso-blu in campo, perché il prossimo 22 luglio, a Castel Giorgio (TR) ci sarà l’All Star Game di Seconda Divisione, una ‘partita delle stelle’ per la quale sono stati convocati anche Mattia Binda (RB), Alessandro Robustellini (K) e Alessio Lana (OL/G), oltre al coaching staff al completo dei Blue Storms, risultato che premia tre dei migliori giocatori italiani nei rispettivi ruoli visti in questa stagione, oltre ai tecnici del team.

Foto di Giorgia Villanova

Per informazioni
Ufficio Stampa
Barbara Allaria
press@bluestorms.it

Share Now

Related Post

blog-grid

Semifinale!

blog-grid

Perfect season!